BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Home » Anti-Imperialist Front » La sua chitarra in mano, l’ amore per il suo popolo nel cuore: İbrahim Gökçek è diventato una canzone del popolo

La sua chitarra in mano, l’ amore per il suo popolo nel cuore: İbrahim Gökçek è diventato una canzone del popolo

İbrahim Gökçek, l’artista del popolo e membro di Grup Yorum, è diventato immortale con il segno della vittoria sulle dita, la chitarra in mano, l’amore per il suo popolo e la sua patria nel cuore.

İbrahim Gökçek ha iniziato la resistenza con il death fast con le richieste di abolire i divieti di concerti, di porre fine alle incursioni nel Centro Culturale, di liberare i membri imprigionati e di rimuovere i loro nomi dalle liste del terrore: in altre parole, per poter eseguire liberamente la loro arte. Ha resistito con fame giorno per giorno, minuto per minuto con la stessa convinzione e determinazione per 323 giorni… e la sua compagna Helin è diventata immortale al suo fianco.

Dopo il 323° giorno della resistenza dichiararono la loro vittoria politica… annunciarono la loro voce al mondo non soccombendo all’attacco all’arte e agli artisti da parte del fascismo dell’AKP che voleva farne degli artisti del sistema. Resistendo fino alla morte, svegliarono tutto il popolo, di ogni fazione politica, specialmente gli intellettuali e gli artisti, non solo nel nostro paese ma in tutto il mondo. Hanno dimostrato al mondo che l’arte e l’artista non possono essere messi a tacere e che il potere del fascismo dell’AKP non può prevalere sugli artisti del popolo.

“Chi fa canzoni per il popolo è più forte di chi fa leggi”

Questa resistenza ha dimostrato ancora una volta il potere delle canzoni del popolo, il potere dell’arte del popolo, Helin e İbrahim sono gli eroi immortali della resistenza. L’AKP ha mostrato la debolezza e l’impotenza del suo fascismo. Lo hanno annunciato al mondo contro tutti gli attacchi e la censura dell’AKP e dei suoi media.

Dopo la vittoria, abbiamo salutato İbrahim, mentre oggi è diventato immortale nell’ospedale dove è stato ricoverato per le cure.

Ibrahim è il secondo martire di Grup Yorum, dopo Helin.

Non lasciateli morire di fame di nuovo… Ibrahim Gökçek ha detto allo stadio Inönü nel 2010…

Voleva poter suonare la sua chitarra…

Voleva poter eseguire la sua arte liberamente…

Voleva abolire i divieti agli artisti rivoluzionari, radicati nel cuore del popolo, porre fine ai divieti dei concerti di Grup Yorum e porre fine alla repressione diretta contro l’arte del popolo!

L’AKP, nemico del popolo e dell’arte, nemico degli artisti, lo ha ucciso!

Il fascismo dell’AKP ha ucciso l’artista del popolo İbrahim Gökçek non revocando i divieti di concerti!

Il fascismo ha aggiunto l’ennesimo crimine contro il popolo. Mentre i crimini del fascismo dell’AKP crescono, cresce anche la rabbia del popolo. Quella rabbia non farà che crescere. Crescerà e il fascismo e l’imperialismo dell’AKP saranno sepolti nella pattumiera della storia.

Ne siamo certi, ci crediamo!

İbrahim è ora con Helin e Mustafa. Promettiamo loro un mondo in cui le canzoni del popolo saranno cantate liberamente, l’ingiustizia sarà soppressa, i bambini rideranno… ci uniremo, ci organizzeremo e faremo in modo che il popolo combatta per creare il mondo per il quale ha sacrificato la sua vita. Uniti otterremo sicuramente la vittoria.

İbrahim Gökçek è immortale!

Gli eroi non muoiono, il popolo non può essere sconfitto!

Fronte del Popolo – Grecia

Fronte Anti-Imperialista

7 maggio 2020



Check Also

Ebru and Aytac must be released! No to forced intervention!

Ebru Timtik and Aytaç Ünsal have left behind day 200 of the death fast resistance ...

%d blogcu bunu beğendi: