BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Home » Anti-Imperialist Front » IL MEMBRO DI GRUP YORUM HELIN BÖLEK, CHE ERA IN SCIOPERO DELLA FAME, È ORA MARTIRE

IL MEMBRO DI GRUP YORUM HELIN BÖLEK, CHE ERA IN SCIOPERO DELLA FAME, È ORA MARTIRE

Dormi, sorella rossa della rivoluzione.

Non arrabbiarti solo perché i nostri occhi sono un po’ rossi.

Non per il pianto, ma per la rabbia e i turni di notte, per i turni di notte in prima linea in trincea, dove sei sempre stata, dove sei caduta.

Dormi bene, compagna.

(Dalla poesia Yannis Ritsos scritta a Ilektra Apostolou)

Questa mattina 03.04.2020 la nostra compagna Helin Bolek, che stava portano avanti lo sciopero della fame, è morta nella casa della resistenza di Armutlu. La nostra compagna è morta a 28 anni il 288° giorno di sciopero della fame. Ha resistito ed è diventata una martire a causa dell’AKP che cerca di mettere a tacere il popolo e i rivoluzionari in Turchia.

Grup Yorum ha resistito e si è fatto martire per le richieste di rimozione dei divieti di concerti, per fermare le incursioni al Centro Culturale Idil, per la libertà dei membri di Grup Yorum, per la rimozione dalle liste dei ricercati.

È diventata martire, solo perché non poteva cantare liberamente le sue canzoni popolari senza essere torturata o arrestata. Il suo corpo era la voce della lotta di classe del popolo, la voce degli sfruttati, degli operai, dei giovani, dei rifugiati, dei prigionieri politici, dei rivoluzionari, degli anti-imperialisti, dei guerriglieri e di tutto il resto del mondo. Quindi, per quanto lo vogliano, non potranno mettere a tacere Grup Yorum perché per 40 anni non sono riusciti a fermare Grup Yorum con i loro attacchi, le torture, l’oppressione, la prigionia.

Perché Grup Yorum è un popolo, che educa il popolo e fa crescere la lotta. Il loro legame con il popolo sono gli inni e i canti popolari di coloro che resistono, gli scioperi, le azioni, la lotta dei lavoratori. La sua voce sarà sempre tra noi.

La sua voce sarà nei momenti belli e difficili della nostra lotta. Perché Helin ha sacrificato la sua vita per la libertà di espressione, contro il fascismo, l’imperialismo e lo sfruttamento del suo popolo. Ha sacrificato con convinzione e pazienza per costruire il nuovo mondo, l’uomo nuovo. E la storia sarà scritta così.

UNA VITA DATA ALLA LOTTA, VI PROMETTIAMO CHE CHIEDEREMO IL RESOCONTO
ABBIAMO RAGIONE, VINCEREMO!
MANDANDO LA NOSTRA FORZA AL NOSTRO COMPAGNO GOKCEK IBRAHIM IN DEATH FAST DA 291 giorni

Fronte Anti-Imperialista Grecia



Check Also

IL FRONTE DEL POPOLO IN EUROPA – SAREMO TUTTI IN SCIOPERO DELLA FAME IN SOLIDARIETÀ CON I DEATH FAST IL 12 LUGLIO

Saremo migliaia in solidarietà con i nostri resistenti in sciopero della fame Grideremo le nostre ...

%d blogcu bunu beğendi: